Come creare una strategia in internet.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Se veramente vuoi portare la tua attività in internet devi prima pensare quale cammino devi percorrere per avere successo e ottenere i risultati desiderati. Come creare una strategia in internet ti suggerisce uno degli infiniti modi che puoi utilizzare per raggiungere i tuoi obiettivi.

Noi di ItaliaComproVendo consigliamo ai nostri clienti e agli studenti della nostra Academy di utilizzare una strategia integrata. Non consigliamo mai l’uso di un solo strumento ma lo sviluppo parallelo di 3/4 strumenti. Ad esempio facciamo aprire al cliente un sito o blog, una pagina Facebook, un gruppo Facebook, un profilo aziendale Instagram e un canale Youtube. Insegniamo a creare un ecosistema web intorno all’azienda. Ma cosa significa questo in pratica? Creare un ecosistema significa generare ogni giorno traffico, possibili clienti, che attraverso gli strumenti che usiamo, arrivino a contatto con l’azienda o i suoi servizi/prodotti. Inoltre, sempre attraverso questi strumenti, devono rimanere collegati in qualche modo, che spiegheremo, per avere sempre nuove informazioni sia sull’azienda che sui prodotti.

Immaginatevi per capire una rete, quando il possibile cliente vi entra, rimane impigliato a lungo e ogni volta che la tocca riceve un informazione su di noi. Mentre si muove all’interno della rete continua a ricevere informazioni su di noi che provengono da strumenti differenti. In questo modo diventeremo col tempo a lui familiari e quando dovrà scegliere un prodotto o servizio che noi offriamo si ricorderà di noi. Attraverso informazioni di qualità lo aiuteremo a percepirci come esperti del nostro settore. La sua fiducia nella nostra azienda e nei nostri servizi aumenterà col tempo e conoscerà così bene i nostri prodotti che quando li comprerà non avrà ripensamenti o cattive sorprese.

Come creare una strategia in internet. Gli argomenti che tratteremo.

  • Il primo passo, sito internet, blog.
  • Secondo passo, Pagina Facebook.
  • Terzo passo, Gruppo Facebook.
  • Quarto passo, Profilo Instagram.
  • Quinto passo, Telegram.
  • Sesto passo, Canale Youtube.
  • Settimo passo i contenuti.
  • Ottavo passo i LINK.
  • Nono passo, Formazione e Informazione continua.
  • Decimo passo, il traffico.

Il primo passo, sito internet, blog.

Se hai pensato di farti pubblicità solo avendo una “paginetta Facebook“, come fanno la maggior parte delle piccole attività, hai proprio sbagliato tutto. Vedo migliaia di imprenditori che fanno pubblicità a pagamento su Facebook, e quando clicco, scopro che stanno pubblicizzando una foto con due frasette di spiegazione. Allora mi chiedo: perché buttate via i soldi così? Chi vi ha consigliato? Ristoratori guadagnate qualcosa se metto like a un piatto di pasta?

Dovete invadere internet con la vostra presenza.

Andrea Mangone

Cosa significa invadere internet? Significa che dovete essere presenti dappertutto. Da piccolo le maestre mi chiamavano prezzemolo, perché mettevo bocca in tutte le discussioni.

Voi dovete essere come il prezzemolo in internet.

Andrea Mangone

Per essere come il prezzemolo, bisogna avere, uno o più siti internet e uno o più blog. Per ogni sito internet e blog dovete pubblicare almeno 100 pagine di articoli. Capirete che è un lavoraccio, ma è un lavoraccio che col tempo produce gratuitamente TRAFFICO, CLIENTI e VENDITE. Quello che da ora in poi chiamerò TCV. Per avere successo con la vostra strategia dovete aumentare a dismisura il vostro TCV.

Il TCV si aumenta grazie ai contenuti.

Come creare una strategia in internet. Secondo passo, Pagina Facebook.

Adesso che avete il vostro sito/blog potete creare la vostra Pagina Facebook. Vi spiego in questo articolo come si fa. Una volta creata la pagina inviteremo i nostri amici e clienti. Dopo aver invitato un po di persone cominciamo a scrivere dei post interessanti che riguardano le nostre attività. La storia che stiamo raccontando non si esaurirà nel nostro post ma ci sarà un link che rimanderà il lettore al finale della storia sul nostro sito internet. Genereremo in questo modo traffico da Facebook verso il nostro sito. Al contrario sul nostro sito faremo degli articoli che puntano alla nostra pagina Facebook, spingendo le persone che visitano quelle pagine a mettere LIKE alla Pagina. Vedremo in altri articoli come si fa.

Terzo passo, Gruppo Facebook.

Il terzo passo del nostro cammino è la creazione di un gruppo Facebook. Il perché ve lo spiego in questo articolo, andate a leggerlo non siate pigri, vi aiuterà ad aumentare i clienti. Per far crescere il vostro gruppo andate a questo articolo. Ora che abbiamo anche un gruppo Facebook, useremo gli strumenti dei Gruppi, spiegati negli articoli che vi ho appena Linkato, per dirottare traffico sulla Pagina Facebook e sul nostro sito internet. Nel frattempo faremo dei post sulla nostra pagina che linkano il nostro gruppo. E faremo anche degli articoli nel nostro Blog o sito internet che rimandano le persone a iscriversi al nostro gruppo. Dovete infatti capire che chi arriva sul vostro sito non sa che avete una pagina Facebook o un gruppo e viceversa.

Chiaramente i contenuti del sito, della pagina e del gruppo devono essere diversi. Io solitamente magari sul sito mi focalizzo sulle informazioni sull’azienda. Sulla Pagina Facebook parlo dell’azienda ma mi focalizzo sui prodotti. Sul gruppo invece non parlo ne dell’azienda ne dei prodotti ma do informazioni ad esempio sulle tecniche che utilizziamo per fare un prodotto.

Quarto passo, Profilo Instagram.

Creo a questo punto un profilo Instagram e lo lego alla Pagina Facebook. Qui trovate una guida su Instagram. Anche per Instagram vale il discorso precedente. Differenzio il tipo di comunicazione e metto link che puntano al sito e alla pagina.

Quinto passo, Telegram.

Telegram per chi non lo sapesse è un’applicazione di messaggistica simile a Whatsapp ma con alcune funzioni che lo rendono più potente. A noi interessano I BOT, I CANALI e I GRUPPI. I BOT sono dei robot che ci permettono di automatizzare alcuni processi sulla piattaforma. Ad esempio possiamo programmare come rispondere a certe domande dei membri di un gruppo. I CANALI sono simili alle pagine Facebook, si possono iscrivere infinite persone, e ogni messaggio che spediamo arrivano a tutti. I GRUPPI possono arrivare fino a 200 mila utenti. La particolarità è che mentre in Facebook, quando pubblichiamo, decide Facebook chi vede il messaggio, in Telegram lo vedono tutti. Quindi procederemo a fare un account Telegram e poi un Canale e un Gruppo.

Sesto passo, Canale Youtube.

Youtube è il Social più usato in Italia. Non avere un canale Youtube significa essere fuori dal mondo. Noi di ItaliaComproVendo aiutiamo i nostri clienti a fare un Canale Youtube e a promuovere la diffusione di contenuti del canale. Come per gli step precedenti creeremo post, articoli e link che uniscono il nostro canale alle nostre Pagine Facebook, ai nostri siti internet e ai nostri profili Instagram.

Settimo passo i contenuti.

I contenuti dovrebbero essere originali unici e diversi per ogni strumento/canale di comunicazione leggete qui un articolo sui post. Se però in un certo momento non si hanno contenuti con quelle caratteristiche a disposizione, è meglio pubblicare qualsiasi cosa che non pubblicare. Chiaramente questa deroga non può essere la regola. Ogni tanto si possono pubblicare contenuti che non sono originali ma la regola è quella della prima frase. Un buon modo per produrre contenuti è crearsi una routine in cui magari tutti i lunedì mi ritaglio un paio di ore per fare i contenuti per tutta la settimana. In questo modo in un giorno solo ho i contenuti da pubblicare fino al lunedì dopo. Ripeto è importante pubblicare contenuti tutti i giorni anche se non troppo originali. Questo perché gli algoritmi premiano la costanza. Il premio è un maggior pubblico.

Come creare una strategia in internet. Ottavo passo i LINK.

Dovete capire che i LINK sono importantissimi. I LINK sono come dei fili di cotone che uniscono i vostri articoli con altri articoli e le vostre pagine e i vostri siti. Quando inserite i LINK state descrivendo per l’utente un cammino da percorrere che, se siete bravi, lo porterà alla vostra azienda, al vostro prodotto/servizio, e a diventare un vostro cliente.

Voi nella vostra testa sapete bene come siete strutturati, ma le persone all’esterno no. E’ quindi il link uno strumento per suggerirglielo. Tra l’altro i link vengono utilizzati dagli spider, i robot dei motori di ricerca, per capire come lavoro il vostro sito e per presentare agli utenti risultati sempre migliori.

Siccome se seguite i miei suggerimenti comincerete a produrre tanto materiale, una volta al mese è bene controllare i LINK. Quando siete all’inizio non vi preoccupate se non avete tanto da linkare. Col tempo avrete l’imbarazzo della scelta.

Nono passo, Formazione e Informazione continua.

Vi dovete formare tutti i giorni perché il mondo di internet è in continuo movimento e tutto cambia velocemente. Oltre al materiale gratuito che trovate nel web, come questo articolo, vi consiglio di aggiornarvi con corsi a pagamento che fanno il punto della situazione momento per momento. Se vorrete potrete utilizzare i nostri corsi o quelli di altri esperti.

Come voi vi formate dovete continuamente informare i vostri clienti. Ricordatevi che un potenziale cliente non è detto che abbia bisogno o intenzione di acquistare nel preciso momento in cui entra in contatto con voi. Per questo motivo dovete continuamente ricordarvi che ci siete. Inoltre magari una persona è vostra cliente per alcuni servizi ma non sa che fornite altri servizi che gli interessano.

Decimo passo, il traffico.

Abbiamo due tipi di traffico, che sono quello organico o gratuito, generato da tutti i sistemi di cui vi ho parlato fino a qui, e quello a pagamento. Il traffico a pagamento è quello che potete acquistare sui vari siti come Google, Facebook, Linkedin, Pinterest e altri. Chiaramente potete acquistare traffico anche da radio, televisioni giornali e riviste. Un giusto mix di traffico organico e a pagamento vi farà raggiungere tutti i vostri obiettivi.

Come creare una strategia in internet. In Conclusione.

Costruendo il sistema di cui vi ho parlato porterete la vostra azienda ad avere migliaia di contatti, se saprete veicolarli in maniera adeguata all’acquisto raggiungerete sicuramente il successo. Nei prossimi articoli parleremo di questi argomenti. Per rimanere sempre aggiornati iscrivetevi al nostro canale Youtube.

Se volete saperne di più sui nostri corsi di aggiornamento e master in marketing, advertisement, networking, andate sul nostro sito dell’ Academy di ItaliaComproVendo.